Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questo banner, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Il test Citotossico ha come finalità il riconoscimento degli alimenti che possono causare disturbi nell’organismo.

L’individuazione di questi alimenti comporta la possibilità di determinare, in maniera fortemente personalizzata una corretta alimentazione con un conseguente miglioramento del proprio stato di benessere fisico e psichico. I risultati possono essere molto rapidi, anche solo 2/3 settimane dall’allontanamento dell’alimento.
Va sottolineato che gli alimenti vengono tolti solo temporaneamente per poi essere reintrodotti con precise modalità. 

METODOLOGIA

Il test Citotossico si basa sulla valutazione dei danni cellulari, prevalentemente a carico dei globuli bianchi che si verificano quando un campione del sangue prelevato dal paziente viene posto a contatto con gli alimenti da testare.

UN PO’ DI STORIA…

La consapevolezza che gli alimenti potevano essere causa di disturbi anche gravi si riscontra già nell’antichità con il medico greco Ippocrate.
Nel corso dei secoli altri studiosi hanno potuto verificare la correlazione tra l’assunzione degli alimenti e reazioni di tipo allergico o pseudo allergico.
La storia del test Citotossico, in particolare inizia con gli studi di alcuni immunologi anglosassoni, tra cui Squier e Lee che per primi osservarono in vitro le reazioni del sangue posto a contatto con reagenti alimentari.
Con gli anni si è migliorata la metodica rendendola semplice, affidabile e soprattutto ripetibile.

Oggi, nei testi americani di ecologia clinica, il test citotossico viene accreditato all’80/85 % di attendibilità
(Ecologia Clinica e intolleranze alimentari – M.Mandatori, C.Rizzo)

Ogni alimento che viene assunto dall’organismo deve fare i conti con il nostro sistema difensivo: il sistema immunitario. Un’errata reazione del sistema immunitario in presenza di alcuni alimenti, riconosciuti come dannosi , può divenire così intensa da produrre danni all’organismo. Si parla in questi casi di reazioni avverse ai cibi, che a seconda delle caratteristiche possiamo identificare come:

• Allergie alimentari: comportano una reazione quasi immediata. Implica sempre l’intervento delle immunoglobine E (IgE).
• Intolleranze alimentari: la reazione avviene molto più lentamente (anche dopo 48/72 ore). L’eliminazione dell’alimento dal consumo quotidiano porta alla scomparsa del sintomo.

COME SI ESEGUE

L’esame si effettua con un semplice prelievo di sangue da effettuarsi preferibilmente a digiuno. L’esito dell’esame non sembra comunque essere influenzato dall’assunzione di cibi poche ore prima.

E’ necessario che il paziente, sotto il controllo medico abbia sospeso da almeno 3/4 giorni l’uso di farmaci corticosteroidi e immunosopressori. Non effettuare il prelievo in caso di raffreddore, influenza o altre malattie infettive.

Riprendere l’appuntamento non prima di 7/10 giorni dopo la guarigione della malattia.

 SEGNI E SINTOMI CHE POSSONO INDICARE INTOLLERANZA ALIMENTARE

SINTOMI GENERALI
Stanchezza generale – sonnolenza post prandiale – sonnolenza eccessiva – ritenzione idrica – gonfiori sotto palpebre – aumento della sudorazione – vampate di calore

SISTEMA NERVOSO
Cefalea – ansia – depressione – irritabilità – difficoltà di concentrazione

APPARATO RESPIRATORIO
Difficoltà respiratoria – asma – tosse – raucedine – muco eccessivo – rino faringiti – sinusiti

APPARATO CARDIO CIRCOLATORIO
Alterazione della pressione – palpitazioni – extrasistoli

APPARATO GASTROENTERICO

Gonfiore addominale – senso di nausea – dolori e crampi addominali – iperacidità gastrica – gastrite – colite – disturbi dell’alvo (diarrea, stitichezza) – flatulenza – eruttazione – aerofagia

APPARATO URO-GENITALE
Disturbi della libido – Infiammazioni uro genitali

MUSCOLI ED ARTICOLAZIONI
Crampi – spasmi – tremori muscolari – debolezza muscolare – dolore articolari – infiammazioni muscolo tendinee

PELLE
Prurito locale e generalizzato – acne – eczema – dermatiti – psoriasi

INESTETISMI
Cellulite – sovrappeso – obesità

 
ALIMENTI TESTATI VG* 60 108
Latte di mucca x x x
Latte pecora x x x
Latte capra x x x
Lievito di birra x x x
Lievito chimico x x x
Farro x x x
Orzo x x x
Grano x x x
Riso x x x
Mais x x x
Tacchino   x x
Coniglio   x x
Maiale   x x
Agnello   x x
Mix cefalopodi   x x
Astici     x
Aragosta     x
Canocchia     x
Scampo     x
Vongola     x
Cozza     x
Ostrica     x
Capasanta     x
Suro     x
Aringa     x
Alice     x
Sgombro     x
Manzo   x x
Carota x x x
Asparago x x x
Patata   x x
Sedano x x x
Cipolla x x x
Funghi x x x
Pomodoro x x x
Kiwi x x x
Limone x x x
Prugna x x x
Arancia x x x
Mela x x x
Fragola x x x
Albicocca x x x
Banana x x x
Fagiano     x
Quaglia     x
Cinghiale     x
Capriolo     x
Rosmarino x   x
Salvia     x
Basilico x   x
Origano x   x
Pepe x   x
Chiodi di garofano     x
Noce moscata     x
Cannella     x
Pera x x x
Pollo   x x
Uovo x x x
Salmone   x x
Tonno   x x
Gamberi   x x
Merluzzo   x x
Sogliola   x x
Zucchina x x x
Melanzana x x x
Lattuga x x x
Peperoni x x x
Cicoria x x x
Mx Cavoli x x x
Spinaci x x x
Mora     x
Mirtillo     x
ALIMENTI TESTATI VG* 60 108
Mirtillo     x
Lampone     x
Ribes     x
Ananas     x
Mango     x
Papaia     x
Avocado x   x
Cedro     x
Mandarino     x
Mapo     x
Pompelmo     x
Segale x    
Quinoa x    
Kamut x    
Amaranto x    
Miglio x    
Tapioca x    
Seitan x    
Tofu x    
Tamari x    
Zenzero x    
Sesamo x    
Melone x    
Frutti bosco x    
Fico x    
Ciliegia x    
Nocciole x    
Semi di lino x    
Pesca x x x
Uva x x x
Arachide x x x
Mandorla x x x
Noci x x x
Oliva x x x
Piselli x x x
Soia x x x
Fagioli x x x
The x x x
Cacao x x x
Caffe’ x x x
Zucc. bianco x x x
Miele x x x
Zucc. di canna x   x
Succo d’acero x   x
Malto d’orzo     x
Fruttosio x   x
Potassio sorb.     x
Ac.Acetil. Sal     x
Sodio nitrato     x
Solfato di nic.     x
E120 rosso     x
E151 nero     x
E102 giallo     x
E156 marrone     x
Zucca x    
Ravanello x    
Belga x    
Finocchio x    
Semi di girasole x    
Alghe Wakame x    
Alghe Kombu x    
Shitache x    
Daikon x    
Lenticchie x    
Fave x    
Ceci x    
The verde x    
Vaniglia x    
Alloro x    
Basilico x    

* Vg: Vegetariani.

 
 
Subscribe.
Iscriviti alla nostra lista di newsletter per ottenere tutte le ultime notizie, novità e altro.
Inserisci la tua mail
Noi non facciamo spam, facciamo informazione per i nostri clienti.